Home

Entra a far parte della grande famiglia del commercio equo e solidale!

benvenuto

Vuoi contribuire a un’economia di giustizia? Ti interessa conoscere il mondo?

Hai qualche ora al mese che puoi mettere a disposizione di una giusta causa?

Selezioniamo volontari e volontarie da inserire nei ruoli di:

addetto alle vendite, magazziniere, vetrinista, addetto allo sportello di risparmio solidale

Invia la candidatura (se vuoi corredata da cv) via mail a cultura@elfontego.it e sarai contattato per un colloquio di presentazione, a questa scheda trovi i dettagli schede-ricerca-volontari

 

Campagna Equogarantito campagna equogarantito Raccolta fondi per i produttori in Nepal 

Nepal-terremoto-1170x350

  AGICES – Equo Garantito lancia una campagna nazionale di ricerca fondi per l’emergenza terremoto in Nepal e nei Paesi vicini. E’ in costante contatto con le Organizzazioni partner e desidera raccogliere fondi per supportare le loro azioni finalizzate a far fronte all’emergenza e per contribuire alla ricostruzione. Giungono infatti notizie preoccupanti a seguito di questa tragedia, che colpisce una zona così ricca di progetti di Commercio Equo e da sempre molto legata alle Organizzazioni italiane. Vi chiediamo di contribuire e di diffondere l’appello tramite tutti i vostri canali di comunicazione. Per contribuire al Fondo Emergenza basta fare un versamento sul conto corrente IBAN: IT 02 I 05018 11800 000000109482 (Banca Popolare Etica – filiale di Vicenza) intestato ad AGICES, specificando (fondamentale) nella causale “Emergenza Terremoto Nepal”. Sul sito www.equogarantito.org gli aggiornamenti costanti della raccolta e della destinazione dei fondi.

3 risposte a Home

  1. nicoletta scrive:

    mostra piccolina ma interessante: bellissimi gli arazzi (veri e propri quadri dipinti in punta di ago), interessante la storia del come sono nati i grembiuli ricamati e belli anche i grembiuli (ottimi per un regalo originale, utile e raffinato!)
    nicoletta

  2. Ana scrive:

    E oggi qualcuno ci ratnocca che la dinamica dei consumi vede un ripresa ..ma per favore, ragionate con la Vostra testa, lasciate perdere i dati che vi vengono comunicati, ricordatevi sempre il fantasma delle revisioni, abbiamo bisogno di trasparenza non di modelli di rilevazione dei dati che sono obsoleti, che non fotografano la realte0. .Di fronte a queste affermazioni non ci sono argomenti per controbattere Andrea, se addirittura arrivi a consigliare di dubitare dei dati che non collimano con le tue previsioni, perche8 dovremmo credere a quelli da te citati ? Perche8 non citi fra gli altri ,i da te ammirati , , che vedono la luce in fondo al tunnel sulla base dei dati oggettivi e confrontabili col passato ? Ti prego poi di controllare che gli utili AS REPORTED in Usa sono negativi ( -23,25 $ ) SOLO per il IV TRIMESTRE 2008 oltretutto dovuto totalmente ai Financials ( 23,90 $ ! ) e non quindi per un anno intero . Sec e8 proprio cosec! Questa immensa crisi con molte probabilite0 si chiudere0 in USA con UN SOLO trimestre di perdite ( o utili negativi) dovute per intero al settore Financials! Circa la tua sfida verso chi ritiene che i mercati siano sottovalutati ti cito solo W. Buffet. A tal riguardo personalmente aggiungerei i modelli ( sec, proprio i modelli ! ) di Shiller e Hussmann che ovviamente non valutano i mercati per gli utili di un trimestre, e nemmeno per un anno! , dai quali si desume che i mercati sono a sconto come poche altre volte nella storia. Modelli presi a riferimento a anche da Martin Wolf per valutarne nel 2006 l’estrema sovraquotazione . Altra storia e8 la crescita degli utili rispetto all’anno precedente che e8 negativa dal 2007 ; ma cif2 e8 solo il ritorno sulla terra dopo aver visto il +25% all’anno per 5 anni di fila. Credo che esisteranno sempre diversi criteri per prevedere, in qualsiasi momento dell’ economia ci troviamo, che le cose andranno bene, ed altri per prevedere che le cose andranno bene. Cosec come ci saranno sempre i Roubini che vedranno sempre negativo ed altri sempre positivi. Qualcuno ci indovinere0 sempre , ma questo non vuol dire che avre0 avuto ragione! o per meglio dire non vuol dire che e8 stato pif9 bravo, o possiede un criterio migliore per prevedere le cose . C’e8 qualcuno che ha previsto la fine del mondo gie0 da molti secoli, altri hanno previsto la fine del capitalismo da oltre 50 anni molti meno hanno previsto questa recessione e prevederanno la prossima ripresa . Sempre l’autore del docet:[Indagando poi sulla reazione a questi esiti emergeva che] nelle occasioni in cui avevano ragione attribuivano il merito alla loro profonda conoscenza ed esperienza; quando avevano torto, o era colpa della situazione usuale o, peggio, non ammettevano di aver torto e ratnoccavano storie. Era difficile per loro accettare che la loro conoscenza fosse limitata. Questo attributo e8 universale a tutte le attivite0: in noi c’e8 qualcosa che e8 progettato per proteggere la nostra autostima. Noi esseri umani […] attribuiamo i successi alle nostre capacite0 e i fallimenti a eventi esterni fuori dal nostro controllo, ossia al caso. Ci sentiamo responsabili del positivo, ma non del negativo.” (p.168) Fogar

  3. Hurrah! At last I got a website from where I can genuinely take valuable information concerning my study and knowledge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *